Associazione Domenico Scarlatti - Napoli - Enzo Amato riceve il Premio Internazionale Domenico Cimarosa





Enzo Amato riceve il Premio Internazionale Domenico Cimarosa

Si svolgerà  il prossimo 17 Gennaio, nel Teatro Cimarosa di Aversa, alle ore 20,30 (con ingresso libero), la terza edizione del Premio Internazionale Domenico Cimarosa, organizzato dal Comune di Aversa "Assessorato alla Cultura" in collaborazione con l'Associazione "Accademia Mediterraneo Arte & Musica" di Aversa.


Il Premio, ideato dal concertista e studioso aversano, Piero Viti, direttore artistico della manifestazione, è dedicato a interpreti, direttori orchestra, cantanti, strumentisti, studiosi, ricercatori, editori, registi e artisti che nel corso della propria attività si siano distinti nel campo della promozione e valorizzazione della figura del celebre musicista aversano Domenico Cimarosa, massimo esponente della Scuola Musicale Napoletana settecentesca.
La manifestazione, che in questi anni ha visto sul palco del Teatro Cimarosa i maggiori interpreti dell’arte cimarosiana, si preannuncia particolarmente ricca di prestigiosi ospiti e di proposte artistiche di qualità. Tutto ciò a dimostrazione di come l’opera di Domenico Cimarosa riscuota ancora  oggi, in maniera immutata a distanza di secoli, il favore di quanti operano nel panorama internazionale della Musica.

Apre l’elenco dei premiati della terza edizione del Premio una delle maggiori “ambasciatrici” del repertorio tastieristico cimarosiano, la pianista Marcella Crudeli, tra le più celebrate interpreti del pianismo internazionale, impegnata da anni nella divulgazione della musica del maestro aversano. Saranno premiate, inoltre, due splendide voci del firmamento vocale: il soprano Valeria Esposito, straordinaria cantante attiva sulle maggiori scene di tutto il Mondo e il contralto Daniela Del Monaco, da anni una delle più attente interpreti del repertorio della grande Scuola Napoletana, premiata anche nella formazione minimoEnsemble, in duo con il chitarrista napoletano Antonio Grande. Nel campo delle pubblicazioni, il Premio va a due prestigiose etichette internazionali: Artaria Editions, attivissima casa editrice della Nuova Zelanda, e Naxos, etichetta discografica leader a livello internazionale della musica classica. La Artaria Editions da anni si dedica alla riscoperta del repertorio del periodo classico sette-ottocentesco: nella sua ricchissima collana la casa editrice neozelandese ha pubblicato, a cura del musicologo americano Nick Rossi, un’ampia raccolta di Ouvertures cimarosiane e un volume dedicato alle sonate per fortepiano del compositore. Gli stessi lavori sono stati incisi in una serie di CD pubblicati dalla prestigiosa casa discografica Naxos, già in passato interessatasi a Cimarosa con la pubblicazione discografica, tra l’altro, del celebre Requiem del compositore. Il versante musicologico vede premiato uno dei più eclettici studiosi del ‘700 napoletano, il musicologo e direttore d’orchestra Enzo Amato, noto anche per i suoi ‘scoop’ sui plagi mozartiani nei confronti dei musicisti della Scuola Napoletana. Il Premio alla composizione va al compositore Luigi Esposito, già allievo e collaboratore di Silvano Bussotti: una sua opera dedicata al crollo del tetto della casa di Cimarosa avvenuto il 13 novembre 1999, intitolata “Frantumazioni”, ha avuto l’onore di essere stata eseguita a Venezia e Tokyo e poi trasmessa per Rai Radio Tre Suite. Come nelle precedenti edizioni, il Premio ha rivolto anche uno sguardo alle realtà aversane, individuando come destinatari del riconoscimento il parroco della Chiesa di Sant’Audeno, Don Michele Salato, e il “Comitato Pro Cimarosa” da lui fondato (promotore di tante valide iniziative dedicate al compositore).

Si aggiunge, inoltre, l’autorevole partecipazione del Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento, vincitore l’anno scorso del Premio Cimarosa per l’allestimento curato dai propri professori e studenti dell’opera cimarosiana l’Italiana in Londra. A partire da quest’edizione il Conservatorio, diretto dal M° Maria Gabriella della Sala, ha, infatti, rafforzato il legame con il Premio siglando un accordo di collaborazione con il Comune di Aversa.

Tantissimi, poi, gli ospiti altrettanto prestigiosi che regaleranno straordinari tributi all’arte cimarosiana: il chitarrista Edoardo Catemario, il flautista Salvatore Lombardi, il pianista e direttore d’orchestra Leonardo Quadrini, la violinista russa Natalia Ceaicovschi, l’oboista Umberto D’Angelo, il baritono Carmine Monaco (anche regista della serata), con il figlio, piccola star televisiva di “Ti lascio una canzone”, Valerio Monaco, il tenore Francesco Marsiglia, il chitarrista Paolo Lambiase, il pianista aversano Francesco Virgilio, il soprano Arianna Bosco con i Solisti dell’Orchestra da Camera di Napoli, l’attore Egidio Carbone.

Si aggiungeranno, inoltre, gli interventi a “sorpresa” curati dall’associazione teatrale aversana L.AR.TE.S. Tra i contributi della serata, anche quello di Marco Scalia, uno dei più brillanti vignettisti italiani, che ha riletto con la sua felice mano il ritratto di Cimarosa.

Condurranno la serata la giornalista Lorenza Licenziati e il presentatore Tonino Bernardelli.

Un evento, quindi, da non perdere, all’insegna della cultura e dello spettacolo, che celebrerà al meglio la figura di Domenico Cimarosa, uno dei principali esponenti della Musica di tutti i tempi